Notizie ItaliaWorldWide n. 2

Dal 10 settembre 2012, la piattaforma ecommerce sarà operativa con numerosi prodotti, provenienti da diverse aziende del territorio italiano. Prodotti originali e di qualità elevata, garantiti dal fatto che sono stati progettati e prodotti in Italia. Dolci, abbigliamento, pulizia personale e per la casa, arredamento e molto altro. Leggi il comunicato stampa…

PROMOZIONI

La nascita di ItaliaWorldWide.com viene accompagnata da diverse occasioni di acquisto.
Un esempio ?
10% di sconto sul tuo primo ordine
 
Iscrivendoti alla Newsletter ti verrà inviato un coupon al tuo indirizzo di email, che potrai utilizzare dal 10 settembre fino al 31 dicembre. Inoltre ad ogni acquisto ti verrà inviato un ulteriore coupon sconto del 5% per l’acquisto successivo.  
 

LO SAPEVATE CHE…
 
 
 
 
DiElle Arredamenti è specializzata in arredamenti per ogni tipo di ambiente, sia PUBBLICO O PRIVATO, FOOD o NO FOOD, per approfondire e per acquistare (dal 10 settembre)
 

 

Advertisements

Venice is always a good idea…

Venezia è sempre una buona idea…ma in questo periodo dell’anno – dalla fine di Agosto alla fine di Novembre – non si può proprio evitare di andarci. Non solo una delle città più affascinanti del mondo, Venezia – quella vera in Italia, non in Vegas – è per almeno questi tre mesi popolata da artisti, architetti, designer e creativi che popolano le strette stradine, la scintillante Piazza San Marco i ricchi di fermento Giardini e Arsenale che ospitato la 13. Biennale di Architettura. Il tema di quest’anno è ’common ground’. Un modo di aiutare gli architetti a superare la crisi trovando dei nuovi rapporti e relazioni con la società nella quale viviamo. Se siete ancora indecisi se andare o no credo che questo editoriale realizzato da Karl Lagerfield posso darvi un buon aiuto in tal senso. Ha colto parte della vera essenza di Venezia: la parte più stilosa e mondana, l’acqua scintillante e drammatica del Canal Grande, la bellezza e il mistero delle maschere, l’incredibile forza dei monumenti e della storia. Se siete mai stati a Venezia, concordate con la sua visione? e se non ci siete stati ve la immaginate così?

Venezia si riflette su se stessa

Venezia si riflette su se stessa

Venice is always a good idea….

…but in this period of the year – from the end of August to November – you can’t avoid going. Not only one of the most fascinating city in the world, Venice – the real one in Italy, of course, not in Vegas – is for at least these three months full of artists, architects, designer who relentless populate the tiny streets, the shining Piazza San Marco, the creative Giardini e Arsenale where “la 13. Biennale” of Architecture is hosted. The theme of this year is ‘common ground’. It is a way to help Architects to overcome the crisis and to feel closer to the society where we live. I still have to go to visit, so I’ll write my opinion later. If you are deciding whether to go I’m sure that this editorial from Karl Lagerfield could can be decisive for you. He caught part of the real essence of Venice: the most stylist part of the city, the shining and dramatic water of the Grand Canal, the beauty and mysterious luxury masks, the incredible strength of the monument and history. If you have ever been to Venice, to you agree with me? And if not do you imagine like this?

EDITORIAL: Harper’s Bazaar US.  “Peggy Guggenheim’s Venice”. STARRING: Lara Stone and Baptiste Giabiconi. CONTENT: “Venice” pays homage to the noted art collector, Peggy Guggenheim.

Gutemberg veneziano mantiene la tradizione della stampa

Hugh Grant e insieme Marisa Tomei, no en las Naciones Unidas nuovo film di Hollywood, ma nella Vetrina del Maestro stampatore Gianni Basso, l’uomo che i utilizzando Metodi e gli Strumenti dell’era Gutenberg, producir stampe de la moda e di Successo.

La qualità prodotto del Che ha llegado attirato clienti Premio Nobel de la IL Joseph Brodsky e la scrittrice statunitense Danielle Steele. Le presse e le piastra di Basso sono dell’era pre-industriale, ricordano il 16 ° Secolo quando Aldus Manutius copiò numerose opere dal greco latino e laico e stamparle per la Prima volta nella storia, trasformando Venezia in una delle più grandi capitalización della stampa rinascimentale.

 

Stamperia Gianni Basso

Stamperia Gianni Basso

 

Un anni 15, Basso ha studiato Sull’Isola veneziana di San Lazzaro, nota per il suo patrimonio di stampe e la Biblioteca Antigua en un CUI Lord Byron nel 1816.

Trent’anni fa, Basso ha recuperato diversa presse dall’isola ea Venezia e le ha portate nella storica Calle del Fumo, sin riferimento una serie di UNA laboratori che ancora costeggiano la passerella. Nell’epoca odierna dell’informazione di Massa, Basso dados che sono i suoi clienti interessati al tocco personale, Il Fatto a Mano che nel suo lavoro infonde artigianale, Juan de la Cosa è che dados Privo di fotocopie e stampe digitali.

 

ItaliaWorldWide

E.P

Gutemberg veneziano mantiene la tradizione della stampa

Hugh Grant e Marisa Tomei insieme, non in un nuovo film di Hollywood, ma nella vetrina del maestro stampatore Gianni Basso, l’uomo che utilizzando i metodi e gli strumenti dell’era Gutenberg, produce stampe fashion e di successo.

La qualità del prodotto che ha attirato clienti come il premio Nobel Joseph Brodsky e la scrittrice statunitense Danielle Steele. Le presse e le piastre di Basso sono dell’era pre-industriale, ricordano il 16 ° secolo quando Aldus Manutius copiò numerose opere dal greco e latino laico e stamparle per la prima volta nella storia, trasformando Venezia in una delle più grandi capitali della stampa rinascimentale.

 

Stamperia Gianni Basso

Stamperia Gianni Basso

 

Quando aveva appena 15 anni, Basso ha studiato sull’isola veneziana di San Lazzaro, nota per il suo patrimonio di stampe e la biblioteca antica in cui Lord Byron nel 1816.

Trent’anni fa, Basso ha recuperato diverse presse dall’isola e a Venezia e le ha portate nella storica Calle del Fumo, un riferimento a una serie di laboratori che ancora costeggiano la passerella. Nell’epoca odierna dell’informazione di massa, Basso dice che i suoi clienti sono interessati al tocco personale, il fatto a mano che infonde nel suo lavoro artigianale, cosa che dice è privo di fotocopie e stampe digitali.

 

ItaliaWorldWide

E.P

Coppa America a Venezia: nell’ultimo giorno di gare ha vinto il Team Energy

Confermando un grande momento di forma, l’equipaggio di Energy Team si è distinto nell’ America’s Cup World di Venezia. Una vittoria meritata, se si considera che la squadra di Loïck Peyron, tornato a bordo dopo l’assenza di San Diego e Napoli, ha guidato la classifica generale per tutta la durata della manifestazione.

 

America's Cup logo

America’s Cup logo

 

La gara di domenica era estremamente difficile, condizioni di vento leggero hanno interessato il bacino di San Marco, preso d’assalto da più di ottanta mila persone e una miriade di imbarcazioni di ogni tipo. In una situazione del genere, solo le migliori squadre riescono a sfruttare le raffiche di vento più significative.

La gara si è risolta nelle prime fasi, quando Loick Peyron ha trovato il gap a poco distante da Emirates Team New Zealand, e quindi lo slancio con una progressione lenta ma costante verso la Riva degli Schiavoni, mentre dietro gli avversari si ostacolavano a vicenda. L’unico a tenere il passo dell’AC45 francese è stato l’equipaggio di Spithill ORACLE TEAM USA.

 

Energy Team celebrates victory

Energy Team celebrates victory

 

Separati da più di quattrocento metri da Energy Team, James Spithill non si arrende e grazie alla chiamata di John Kostecki ha cercato di riaprire fino all’ultima gara. Un tentativo che ha visto gli Stati Uniti recuperare la maggior parte del distacco su AC45, fino a ripresentarsi a un paio di lunghezze all’arrivo. Peyron non ha perso l’attenzione, riuscendo a tagliando il traguardo con una manciata di secondi di vantaggio. A differenza degli apripista, il resto della flotta ha lottato per fuggire dalla zone di piatta totale che hanno costellato il bacino di San Marco. Per il terzo posto si è aperto il duetto tra Artemis e Emirates Team New Zealand.
I risultati maturati al termine della AC World Series di Venezia hanno permesso a ORACLE TEAM USA Spithill di estendere la propria leadership in classifica generale alla vigilia dell’ultimo evento, tenutosi a fine giugno in quel di Newport, il vantaggio degli Stati Uniti è ora quattro punti.
L’evento finale del World Series AC 2011-2012 si terrà a Newport, RhodeIsland, tra il 26 giugno ed il 1 luglio prossimo.

2011-12 AC World Series – Classifica generale (dopo cinque eventi)

1. ORACLE TEAM USA Spithill, 84 punti
2. Emirates Team New Zealand, 80 punti
3. Artemis Racing, 71 punti
4. Energy Team, 65 punti
5. Team Korea, 56 punti
6. ORACLE TEAM USA Bundock, 53 punti
7. Luna Rossa Piranha, 34 punti
8. China Team, 31 punti
9. Luna Rossa Swordfish, 21 punti

ItaliaWorldWide

%d bloggers like this: