Ferrari Maranello, la passione e il mito conquista il mondo

La storia di Enzo Ferrari, e della Ferrari Auto, è lunga e ricca di particolarità. Una cosa è certa, Enzo Ferrari è riuscito a trasmettere la passione e l’amore per i motori, ed è facile percepirlo ogni qualvolta si vede sfrecciare una GT o una Formula 1.

 

 

Chi non è mai stato pervaso dal desiderio di possedere o semplicemente guidare una Ferrari ?, non per farsi vedere o notare alla guida di un oggetto del desiderio, ma semplicemente per provare la guida di un bolide eccezionale, dominare la potenza di un motore unico, sentirsi parte integrante di un oggetto incomparabile, percepire le vibrazioni e le sensazioni della velocità e della sicurezza Ferrari.

 

 

Ferrari F40

Ferrari F40

 

Anche in questo periodo di difficoltà, Ferrari si conferma oggetto del desiderio e lo dimostrano i risultati “da record” raggiunti dalla casa di Maranello nel primo trimestre del 2012, il fatturato è aumentato del 13,2%, e le auto consegnate dell’11,5%. In particolare gli stati in cui si è avuto un aumento significativo di auto consegnate cono gli Stati Uniti (+16%), il Regno Unito (+31%), la Germania (+24%) e il Medio Oriente (+23%).

 

ItaliaWorldWide

E.P

Advertisements

Ferragamo incanta le star e poi conquista i paesi emergenti

Fu uno dei più influenti designer di calzature del XX secolo, popolare anche a Hollywood dove portò con successo le sue creazioni fatte a mano, dal design unico e con grande attenzione al connubio fra bellezza e comodità.

Salvatore Ferragamo Fiordali

Salvatore Ferragamo Fiordali

Dopo aver lavorato per un anno a Napoli da un calzolaio, tornò al suo paese natale Bonito, dove aprì un piccolo negozio in cui produceva scarpe su misura per le signore del posto. Nel 1914 partì per gli Stati Uniti per raggiungere uno dei fratelli a Boston, che lavorava in una fabbrica di scarpe. Dopo una breve permanenza si trasferì in California, inizialmente a Santa Barbara, dove aprì una bottega di riparazione e fabbricazione su misura di scarpe. Lavorò per L’American Film Co. e studiò anatomia presso l’Università della California.
In seguito, nel 1923, si spostò a Hollywood, dove aprì l’Hollywood Boot Shop e in poco tempo si guadagnò il nome di “Calzolaio delle stelle”.

Salvatore Ferragamo Varina Flat Shoes

Salvatore Ferragamo Varina Ballerina

Dopo tredici anni di attività negli Stati Uniti, ritornò in Italia nel 1927. Si stabilì a Firenze e aprì il suo primo laboratorio.
Il pittore futurista Lucio Venna, nel 1939, produsse la prima pubblicità di Ferragamo e disegnò l’etichetta per le sue creazioni.
Negli anni cinquanta Palazzo Spini Feroni, dove dal 1938 Ferragamo aveva stabilito la sua sede, divenne meta di attrici del cinema, del jetset internazionale e famiglie reali, che venivano nei suoi showroom per ordinare calzature considerate straordinarie per qualità e inventiva.
Ferragamo è stato talvolta indicato come un visionario, con i suoi disegni che spaziano da creazioni più bizzarre, spesso veri e propri oggetti d’arte di altissimo design, a linee di eleganza più tradizionale, che spesso servirono da ispirazione anche ad altri progettisti della calzatura del suo tempo.

Claudia Shiffer per Ferragamo

Claudia Shiffer per Ferragamo

Nel 2011 Ferragamo S.p.A. è la società di moda con la maggiore quota di fatturato nei Paesi emergenti, che dalla quotazione in Borsa nell’estate scorsa ha guadagnato il 75% circa.
I calcoli sono stati fatti dagli analisti di Goldman Sachs, che hanno stimato una crescita del fatturato del 14,7% (2012), 12,6% (2013) e 12,4% (2014). Inoltre Goldman Sachs prevede che nel periodo crescerà anche il ritorno sul capitale investito, che passerà dal 18,5% del 2011 al 19,6% del 2014, con un miglioramento anche a livello di redditività.

ItaliaWorldWide

E.P

Nutella, piacere desiderio o necessità …

La Nutella è diventata il frutto del desiderio di tutti i bambini nel mondo, e non solo bambini. L’origine è legata al cioccolato Gianduja, che contiene pasta di nocciole. Il cioccolato Gianduja è nato in Piemonte quando le tasse eccessive sull’importazione dei semi di cacao, cominciarono a scoraggiare la diffusione del cioccolato convenzionale. Pietro Ferrero, che possedeva una pasticceria ad Alba, un giorno ha deciso di sostituire il cacao con nocciole inventando così la Nutella.


Nutella

Nutella

Il primo vasetto di Nutella è uscito dalla fabbrica di Alba il 20 Aprile 1964. Il successo del prodotto fu istantaneo, e diventa anche estremamente popolare e ricordato con affetto in romanzi, canzoni e film.

Nutella in "Bianca" movie

Nutella nel film "Bianca"

Nel film “Bianca”, Nanni Moretti affonda i suoi problemi nella Nutella, contenuta in un vaso gigante.

Non c’è festa per bambini “senza Nutella“, non c’è snack “senza Nutella“, e chi non ha mai leccato il proprio dito sporco di Nutella ?

ItaliaWorldWide

E.P

Alessi Cartier Swatch Swarovski stregati dall’Alchimia di Mendini

Dalla fine degli anni settanta, Alessandro Mendini è uno dei rinnovatori del design italiano sia come intellettuale e autore di scritti, che come rispettabile membro del gruppo Alchimia.

Mendini for Alessi

Mendini per Alessi

Alessandro Mendini ha lavorato per molte società come Alessi, Venini, Cartier, Swatch, Swarovski, etc…

Mendini for Swatch

Mendini per Swatch

Proust Chair

la Poltrona di Proust

Alessandro Mendini ha progettato anche molti palazzi pubblici in Italia e nel mondo: la torre dell’orologio in Gibellina, il Museum of Groningen in Olanda, la Torre del Paradiso a Hiroshima, il Museo delle Ceramiche di Icheon Corea.

Mendini for Venini

Mendini per Venini

ItaliaWorldWide

E.P

Mastroianni e la sua preferita: Pasta e Fagioli

Pasta e fagioli è uno dei piatti tipici della cucina italiana, e ne possiamo gustare diverse varianti regionali e anche locali. A causa di questa popolarità, non è possibile dire con certezza quale sia l’origine del piatto. Il Veneto e Toscana sono due regioni che più delle altre hanno fatto della pasta e fagioli un piatto tipico.

I Soliti Ignoti

I Soliti Ignoti

Il piatto è protagonista in alcuni film, come quando Marcello Mastroianni, amante della pasta e fagioli, nel film “I soliti ignoti” con Vittorio Gassman, Toto’ e Claudia Cardinale si ferma alle Capannelle, mentre e’ in atto la rapina del secolo, per poter assaggiare un piatto di pasta e fagioli.

C’è chi sostiene che la ricetta della pasta e fagioli nasce nelle locande dell’antica Roma, piatto economico, gustoso e nutriente, e quindi adatto a sfamare i clienti delle locande. Altri invece sostengono che la pasta e fagioli è stato il piatto tipico dei contadini che avevano a disposizione solo i prodotti del proprio orticello, magari arricchendo il sapore con cotiche di maiale.

Vini CHIANTI

Vini CHIANTI

La pasta e fagioli si accompagna molto bene con i vini rossi di buon corpo e buona acidità, in particolare sono consigliati il Rosso di Montepulciano, il Chianti Rufina o un Cabernet Franc delle Grave del Friuli.

ItaliaWorldWide

E.P

%d bloggers like this: