Ferragamo incanta le star e poi conquista i paesi emergenti

Fu uno dei più influenti designer di calzature del XX secolo, popolare anche a Hollywood dove portò con successo le sue creazioni fatte a mano, dal design unico e con grande attenzione al connubio fra bellezza e comodità.

Salvatore Ferragamo Fiordali

Salvatore Ferragamo Fiordali

Dopo aver lavorato per un anno a Napoli da un calzolaio, tornò al suo paese natale Bonito, dove aprì un piccolo negozio in cui produceva scarpe su misura per le signore del posto. Nel 1914 partì per gli Stati Uniti per raggiungere uno dei fratelli a Boston, che lavorava in una fabbrica di scarpe. Dopo una breve permanenza si trasferì in California, inizialmente a Santa Barbara, dove aprì una bottega di riparazione e fabbricazione su misura di scarpe. Lavorò per L’American Film Co. e studiò anatomia presso l’Università della California.
In seguito, nel 1923, si spostò a Hollywood, dove aprì l’Hollywood Boot Shop e in poco tempo si guadagnò il nome di “Calzolaio delle stelle”.

Salvatore Ferragamo Varina Flat Shoes

Salvatore Ferragamo Varina Ballerina

Dopo tredici anni di attività negli Stati Uniti, ritornò in Italia nel 1927. Si stabilì a Firenze e aprì il suo primo laboratorio.
Il pittore futurista Lucio Venna, nel 1939, produsse la prima pubblicità di Ferragamo e disegnò l’etichetta per le sue creazioni.
Negli anni cinquanta Palazzo Spini Feroni, dove dal 1938 Ferragamo aveva stabilito la sua sede, divenne meta di attrici del cinema, del jetset internazionale e famiglie reali, che venivano nei suoi showroom per ordinare calzature considerate straordinarie per qualità e inventiva.
Ferragamo è stato talvolta indicato come un visionario, con i suoi disegni che spaziano da creazioni più bizzarre, spesso veri e propri oggetti d’arte di altissimo design, a linee di eleganza più tradizionale, che spesso servirono da ispirazione anche ad altri progettisti della calzatura del suo tempo.

Claudia Shiffer per Ferragamo

Claudia Shiffer per Ferragamo

Nel 2011 Ferragamo S.p.A. è la società di moda con la maggiore quota di fatturato nei Paesi emergenti, che dalla quotazione in Borsa nell’estate scorsa ha guadagnato il 75% circa.
I calcoli sono stati fatti dagli analisti di Goldman Sachs, che hanno stimato una crescita del fatturato del 14,7% (2012), 12,6% (2013) e 12,4% (2014). Inoltre Goldman Sachs prevede che nel periodo crescerà anche il ritorno sul capitale investito, che passerà dal 18,5% del 2011 al 19,6% del 2014, con un miglioramento anche a livello di redditività.

ItaliaWorldWide

E.P

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: