Maurizio Cattelan e la sua idea

La statua del Toro in carica, a Wall Street, è il simbolo della solidità finanziaria. Fuori dal palazzo della borsa, nella capitale finanziaria d’Italia, c’è un simbolo altrettanto inequivocabile: un gigante dito medio in marmo.

La scultura alla borsa di Milano

La scultura alla borsa di Milano

La scultura bianca di 36 piedi è una mano senza dita, escluso il dito medio, in direzione opposta del mercato azionario di Milano.

Maurizio Cattelan, il più famoso artista contemporaneo italiano, la donò alla città nel 2011.

“Alcune persone hanno un senso di ironia, e altri no”, ha detto Cattelan in un’intervista. Tra coloro che godono di una bella risata, dice Cattelan, sono i suoi committenti, che sono alcuni delle più grandi figure del capitalismo europeo.

L’idea di Cattelan è stata di creare una statua che avrebbe giocato sulla trasformazione della mano in saluto fascista (dal 1930), con il taglio delle dita. In questo modo la mano viene trasformata in un saluto al nuovo totalitarismo rappresentato in quella piazza dal Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa Italiana.

L.O.V.E. è il nome, Free (Libertà in lingua italiana) Hate (Odio in lingua italiana)Eternity Vendetta. Una grande dichiarazione di amore per l’arte.

La comunità degli affari di Milano fu subito in armi, ma la mano con il dito è ancora lì, imponente e piena di significato.

ItaliaWorldWide

E.P

One Response to Maurizio Cattelan e la sua idea

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: